Tester per occhio magico






L'idea è nata dopo aver visto un circuito analogo sul sito "Radio d'epoca e valvole" al quale sono iscritto
ed aver ricevuto dall'amico radioamatore Gian Pietro alcuni schemi per la sua costruzione.
Effettuata una ricerca su internet ho trovato anche altre costruzioni con analogo principio di funzionamento.
Per il funzionamento vengono richieste tre diverse tensioni e precisamente 220 Volt per l'anodica, una variabile
da 1,4 a 19 Volt per il filamento e per ultima una negativa di 25 Volt per il generatore di griglia controllo.
I sistemi per ottenerle si basano su un circuito oscillatore chiuso sul primario di un trasformatore, sul secondario
si prelevano le varie tensioni.




A mio avviso il circuito è migliorabile anche per il basso rendimento del circuito proposto,
e qui vengono in aiuto le moderne tecniche dei convertitori PWR in grado di fornire le tensioni volute
col minimo ingombro e con rendimenti decisamente superiori.


Dopo le premesse andiamo quindi a vedere come sarà lo schema a blocchi del tester:


click per ingrandire


Questo è lo schema del generatore per l'alta tensione regolando il trimmer questa può arrivare ai 250 Volt


click per ingrandire


Per generare invece le tensioni per i filamenti la scelta è caduta su prodotti che si trovano facilmente
in commercio sui vari siti di vendita on-line e sono:

LM2596 DC-DC Adjustable Step Down Power Supply module
XTW-SY-8 DC-DC Adjustable Step-Uo Boost Voltage Converter

Il primo lavora in diminuzione (Down) quindi avrà il compito di generare le tensioni di 1,4-4-6,3 Volt
Il secondo lavora in aumento (Up) quindi genera i 12-15-19 Volt





Come si vede dalla foto ogni alimentatore possiede un trimmer da 10Kohm per poter regolare la sua tensione
d'uscita, ora visto che a noi di tensioni ne servono tre da ogni scheda dovremo dissaldare tale trimmer e sostituirlo con
due fili di diverso colore, ne bastano due visto che il trimmer è collegato come resistenza variabile quindi
due piedini sono collegati assieme.Altra raccomandazione controllare quale dei due fili risulta collegato alla massa
del modulo e contrassegnarlo.

Ultimo alimentatore è quello che fornirà la tensione negativa al generatore di onda a dente di sega che
immessa sulla griglia controllo dell'occhio magico lo farà aprire e chiudere potendo così valutare l'efficenza.
Anche per questo ho utilizzato un modulo che partendo da una tensione positiva di 5 Volt ne genera una negativa regolabile.
Attenzione che contrariamente a quando detto dal venditore e cioè che la tensione in ingresso può essere da 3 a 36 Volt
se alimentato a 12 Volt e regolato per un'uscita di 20 Volt negativi l'integrato passa a miglior vita in un attimo
quindi va alimentato con un massimo di 5 Volt.





Oscillatore a dente di sega
Questo alimentato con la tensione negativa di 22 Volt genera l'onda che andra a far aprire e chiudere
l'occhio magico in esame


click per ingrandire


Schema di collegamento piedini zoccoli


click per ingrandire


Schema di collegamento dei due commutatori


click per ingrandire


alcune foto della mia realizzazione








questo il pannello frontale disegnato con "Front Pannel Designer"


click per ingrandire


per chi vuole cimentarsi nella costruzione metto a disposizione gli stampati in formato
Circad 98 scaricabili qui
oppure in JPG qui